Linkedin aggiunge tag alt generati automaticamente alle immagini già caricate sulla piattaforma

09.09.2019

Qualche mese fa, LinkedIn ha consentito l'opzione di codifica alt-text manuale per le immagini che sono già state caricate. Era per aiutare gli utenti ipovedenti a migliorare la loro esperienza sulla piattaforma. Ha inoltre aiutato altri utenti a trovare post pertinenti su LinkedIn.
Quando LinkedIn ha iniziato a concentrarsi sui suoi elementi visivi, è entrato in competizione con altre piattaforme social. Ora la piattaforma di social media professionale sta aumentando la sua capacità di testo alternativo introducendo un processo che genera automaticamente testo alternativo.
L'esperto di social media, Matt Navarra , ha condiviso lo screenshot che mostra come sarebbe simile.

Si prevede che questo aggiornamento aumenterà l'accessibilità e assicurerà che il pubblico sulla piattaforma possa vedere il massimo degli aggiornamenti dagli altri utenti o dalle persone con cui sono connessi.
LinkedIn aggiunge testo alternativo a tutte le immagini, indipendentemente dal fatto che gli utenti abbiano aggiunto o meno, e ciò consentirà di aumentare i risultati della ricerca man mano che verranno visualizzati contenuti più pertinenti. 

Sebbene il testo alternativo sia un fattore aggiuntivo nella ricerca e nella visualizzazione dei risultati della corrispondenza, la cosa importante è quanto saranno accurate le didascalie automatiche e come LinkedIn le utilizzerà. Ad esempio, se una persona pubblica un'auto e LinkedIn può identificarla all'interno dell'immagine, un utente potrebbe aspettarsi che diventi molto rilevante per le persone che cercano questo argomento.
È ancora da vedere se LinkedIn utilizza questi tag oltre a migliorare l'esperienza dell'utente. Tuttavia, nel frattempo, gli utenti devono controllare i tag immay