Instagram avvia silenziosamente i pagamenti per il commercio

04.05.2018

Preparati a fare acquisti al 'Grammo. Instagram ha aggiunto di nascosto una funzionalità di pagamento nativa alla sua app per alcuni utenti. Ti consente di registrare una carta di debito o di credito come parte di un profilo, impostare una spilla di sicurezza, quindi iniziare a comprare le cose senza mai lasciare Instagram. Non dover partire per un sito Web separato e inserire le informazioni di pagamento ogni volta che si desidera acquistare qualcosa potrebbe rendere Instagram un player molto più grande nel commercio.

Il lettore di TechCrunch Genady Okrain ci ha prima consegnato la funzione di pagamento. Quando abbiamo chiesto a Instagram, un portavoce ha confermato che i pagamenti nativi per la prenotazione di appuntamenti come ristoranti o saloni sono ora disponibili per un numero limitato di partner.


Uno dei primi equipaggiamenti è l'app per la prenotazione di cena Resy . Alcune pagine Instagram dei suoi clienti ora offrono questo pagamento nativo per la prenotazione. E in futuro, Instagram dice che puoi aspettarti pagamenti diretti per cose come i biglietti del cinema attraverso l'app. Instagram ha annunciato inizialmente a marzo 2017 che "avremo la possibilità di prenotare un servizio con un'attività direttamente dal loro profilo entro la fine dell'anno", ma non ha mai menzionato i pagamenti nativi.

Abbiamo confermato che le impostazioni di pagamento sono ora visibili; alcuni, ma non tutti, gli utenti negli Stati Uniti ce l'hanno mentre almeno alcuni nel Regno Unito no. Un tocco ai termini del servizio rivela che i pagamenti su Instagram sono supportati dalle regole sui pagamenti di Facebook.

Con le sue immagini raffinate e la pletora di marchi, lo shopping attraverso Instagram potrebbe rivelarsi popolare e dare alle aziende un nuovo grande motivo per fare pubblicità sull'app. Se riescono a ottenere tassi di conversione più elevati perché le persone non si chiudono nel bel mezzo della procedura di pagamento, poiché le informazioni di pagamento vengono compilate, i marchi potrebbero preferire spingere le persone ad acquistare tramite Instagram.

La funzione Shoppable Tag esistente di Instagram ti obbliga a fare un acquisto sul sito web di un'azienda, a differenza della nuova funzione di pagamento

Facebook ha iniziato a dilettarsi nel commercio nativo nel 2013, e alla fine ha iniziato a implementare pagamenti peer-to-peer tramite Messenger. Ma il pagamento nativo per gli acquisti è ancora in versione beta chiusa nell'app di chat. Non è chiaro se i pagamenti peer-to-peer potrebbero arrivare a Instagram, ma avere un modo per aggiungere una carta di credito o di debito su file è un elemento fondamentale per quella caratteristica.

È possibile che l'opzione di pagamento funzioni con "Shoppable Tags" di Instagram , che ha iniziato a testare per la prima volta nel 2016 per consentirti di vedere quali prodotti erano presenti in un post e sfruttare per acquistarli sul sito del brand. Da allora, Instagram ha stretto una partnership con le piattaforme storefront BigCommerce e Shopify per mettere in contatto i propri clienti e ampliato la funzione in più paesi a marzo . Per ora, però, nessuno dei precedenti partner di funzionalità di Instagram come Warby Parker o Kate Spade ti ha permesso di effettuare il checkout su Instagram e di inviarti comunque al loro sito.

Ma l'intero punto di Instagram che non consente i collegamenti nelle didascalie è di mantenerti in un flusso di navigazione uniforme e ininterrotto. Iniziare a navigare sul Web per comprare qualcosa lo ha rotto. I pagamenti su Instagram potrebbero rendere l'acquisto degli impulsi molto più rapido, spingendo più aziende a salire a bordo. Anche se Instagram non incide sulle entrate, i brand probabilmente aumenteranno la spesa pubblicitaria per far vedere i loro post di shoppable visti da più persone se i pagamenti nativi significano che molti di loro completano effettivamente un acquisto.

Fonte: TechCrunch