Gli effetti del brutto tempo sull’umore

25.08.2019

Come incide il cattivo tempo sul nostro umore?

Essere meteoropatici significa risentire di alcune condizioni climatiche che spesso coincidono con l'inverno e con i cambi di stagione e manifestare apatia, mal di testa, spossatezza, irritabilità, ansia. Pioggia, umidità, sbalzi di temperatura influiscono notevolmente sull'umore, incidendo sui ritmi circadiani che regolano le fasi sonno-veglia e di conseguenza sul nostro stato umorale.

Gli effetti del brutto tempo sull'umore

WhatsAppFacebookLinkedInTwitter

Un maggio così piovoso e freddo non si viveva da un po' ed è sensazione comune il senso di fastidio e angoscia che il cattivo tempo causa. Molte persone lamentano umore basso, tristezza, letargia, perché con il cielo cupo e le temperature ancora fredde, ci sentiamo tutti più tristi.

Essere meteoropatici significa risentire di alcune condizioni climatiche che spesso coincidono con l'inverno e con i cambi di stagione e manifestare apatia, mal di testa, spossatezza, irritabilità, ansia. Pioggia, umidità, sbalzi di temperatura influiscono notevolmente sull'umore, incidendo sui ritmi circadiani che regolano le fasi sonno-veglia e di conseguenza sul nostro stato umorale.

La meteoropatia fa essere in balia del tempo che fa, per cui, ad esempio, un tempo nero rischia di essere la causa di un umore nero, chi soffre per il vento forte, rischia di essere irascibile e irritabile, e così via.

Meteo ed umore

Vivere con estrema sensibilità le condizioni climatiche, significa portare il malessere emotivo correlato, anche nei rapporti con gli altri, i quali, spesso, devono riorganizzarsi rispetto ai repentini e incomprensibili cambiamenti d'umore della persona che ne soffre.

Il clima organizza la nostra vita e le nostre abitudini. Pensiamo al carattere delle persone che vivono nel Nord Europa, in cui le persone appaiono più chiuse, più "fredde", e al calore dei popoli mediterranei cui le persone appaiono più aperte e "solari". Per cui è chiaro quanto possa incidere su di noi, tuttavia ne siamo particolarmente colpiti, e quindi possiamo riconoscerci come meteoropatici, se siamo molto attenti al tempo, se ne parliamo spesso, lamentandoci e cercando confronti, se hai una sensazione di spossatezza o. al contrario, di immotivata energia, senza evidenti ragioni. Se le tue giornate sembrano avere un senso diverso se c'è un particolare clima.

Ipersensibilità al clima

L'ipersensibilità al clima è dovuto a fattori costituzionali e, a seconda delle condizioni climatiche, si possono accusare diversi malesseri: il caldo eccessivo procura ansia e sensazione di apnea, il freddo invita alla chiusura a causa della sensazione di estrema fragilità e vulnerabilità, troppa luce genera difficoltà emotive mentre il grigiore e la pioggia provocano ansia e depressione, gli sbalzi dal freddo al caldo aumentano la reattività e l'aggressività.

Come migliorare l'umore anche col brutto tempo?

Cosa buona è cercare di avere uno stile di vita sano, mantenendo orari regolari, facendo sport o movimento, avere un'alimentazione corretta e idratata (l'umore è influenzato da ciò che mangiamo). Anche cercare di monitorare le energie, sfruttando al meglio il momento in cui il clima è favorevole alla nostra persona e conservare le forze quando incide negativamente su di noi. Sfruttare il potere dei colori, nell'abbigliamento o nella nostra casa, è un altro modo per contrastare gli effetti negativi che il tempo ha sul nostro umore.