Come prolungare l'effetto benefico delle vacanze al rientro in città

26.08.2019

Alcune dritte per combattere la sindrome da rientro e per prolungare il rilassamento estivo ancora per un po'.

"L'estate sta finendo...", cantavano i Righeira nella canzone diventata un tormentone negli anni '80. Ed ora, dopo le tanto attese e meritate ferie, si deve in qualche modo riprendere la vita di tutti i giorni. Ma come fare per mantenere il più a lungo possibile gli effetti benefici che le vacanze grazie a sole, mare, montagna, buon cibo, ottima compagnia e tanto relax hanno donato al nostro spirito così come al nostro corpo? Basta seguire alcune semplici "dritte" una volta rientrati in città e i benefici non andranno subito persi né in ufficio né dopo il primo ingorgo di traffico, ad esempio.

I consigli per combattere la sindrome da rientro


Una volta ripresa la routine quotidiana, assicurarsi di terminare il lavoro in orario rimandando di almeno una settimana le ore extra ed eventuali straordinari. Usciti dall'ufficio non rifugiatevi subito in casa, ma organizzate un aperitivo tra amici. E' un ottimo rimedio per superare il "trauma" da rientro oltre a far bene alla salute.
Shopping: concedetevi quell'oggetto, quel vestito o quel vezzo che avevate adocchiato prima di partire per le vacanze, adesso ve lo meritate. Nel weekend correte a godervi ancora un po' di sole in piscina o al mare, staccherete meglio così la spina che stando sdraiati sul divano a guardare serie tv. Inoltre prolungherete la tanto agognata tintarella. E' importante, infine, concedersi una piccola coccola estetica una volta tornati in città: un salto dal parrucchiere, in un centro estetico o concedersi un massaggio serve a mantenere alto l'umore.