Come il 5G cambierà il mondo: dall’Internet delle Cose alla medicina

25.08.2019

Sono numerose e consistenti le innovazioni che il 5G porterà all'interno della vita quotidiana andando letteralmente a rivoluzionare numerosi settori e non soltanto quelli legati alla tecnologia. L'internet delle cose è l'esempio più immediato e più citato non a caso, dato che è legato a doppia via con il beneficio primario delle nuove reti ossia una maggiore velocità, una minore latenza e la possibilità di abbinare qualità a quantità in modo solido.

Ma sono molti altri i segmenti che saranno interessati. Abbiamo isolato otto ambiti nei quali il 5G rivestirà il ruolo di rinnovatore, quasi stravolgendo dalle basi le nostre abitudini.

Internet delle cose

E non si può che iniziare naturalmente dall'Internet delle Cose (conosciuto internazionalmente come IoT o Internet of Things) che si riferisce alla domotica e alla possibilità di rendere tutti gli oggetti, anche quelli non intelligenti, connessi tra loro. Le più recenti stime considerano oltre 50 miliardi di prodotti che, con l'avvento del 5G, potranno creare un network connesso in tempo reale. E per questo motivo è stato coniato il nomignolo di Internet of many things.

Le reti 4G erano state ampiamente sfruttate per l'Internet delle Cose, ma con il 5G si darà una forza propulsiva notevolissima che migliorerà stabilità, velocità, sicurezza e introdurrà nuovi standard. Scendendo nello specifico, l'IoT godrà del 5G non soltanto negli oggetti strettamente legati alla domotica - come gli elettrodomestici - ma in tutto ciò che ci circonda. In questo grande insieme possiamo inserire tutto ciò che riguarda dai componenti delle città intelligenti fino ai sensori fuori e dentro il nostro corpo.

Automobili

Il settore automotive attende con ansia l'avvento del 5G perché soprattutto con le auto a guida autonoma la possibilità di essere connessi in modo veloce e costante sarà una vera manna. Il motivo è presto detto: il 5G sarà la via per rimanere aggiornati sul traffico, sugli eventuali incidenti, lavori in corso e per tutte le informazioni per il viaggio. Ma soprattutto per supportare al meglio proprio la tecnologia che permetterà alle vetture di pilotarsi da sole e di evitare pericoli.

Quella della connettività su quattro ruote è uno dei servizi 'mission critical' ossia più importanti, visto che viene richiesta una latenza davvero molto bassa e, di contraltare, un livello di affidabilità il più alto possibile. D'altra parte sono in gioco vite. In questo senso, molte società sono impegnate da tempo, come BMW, Volkswagen e Audi.

Aeromobili

Strettamente legato alle automobili c'è anche il discorso degli aeroplani, visto che si potrà creare una rete 5G locale all'interno dei velivoli con benefici immediati in termini di sicurezza, velocità di raccolta e distribuzione delle informazioni e risparmio in termini di peso, fattore focale in questo segmento.

Se un aereo conta su fino a 4000 sensori collegati tra loro e al sistema centrale, con una rete 5G locale si farà a meno di una zavorra composta da cablaggi e ingombri. Collegamenti senza fili abbasseranno dunque il peso e renderanno molto più semplice la manutenzione. Di più: così facendo si potranno più che raddoppiare i sensori fino a 10000 per una gestione ottimale del velivolo.

Smart Cities

Abbiamo citato le città intelligenti e infatti le Smart Cities saranno profondamente affiancate nel loro sviluppo da parte della connessione 5G. D'altra parte, la nuova generazione delle reti ad altissima velocità è in grado di supportare un numero molto elevato di dispositivi agganciati con una minima latenza e consentirà dunque di collegare i milioni di occhi e altri rilevatori per raccolta e analisi in tempo reale di informazioni.

Basti pensare ai videosorveglianza, di monitoraggio del traffico cittadino, la rete di illuminazioni e rilevatori della qualità dell'aria o ancora sistemi di recupero energetico di nuova generazione. Il 5G sarà il motore che collegherà i mondi del big data attraverso strumentazioni sempre più performanti in termini di elaborazione dati.

Anche in questo caso il 5G potrebbe rivestire un ruolo salvifico in caso di emergenze ambientali come allagamenti, terremoti, incendi e quant'altro, così come per attacchi terroristici. La rete connessa di sensori renderà più immediato e ricco il feedback da parte delle autorità per una gestione più veloce e ottimizzata.

In più, dispositivi intelligenti come sensori e altri dispositivi connessi si agganceranno a reti flessibili, offrendo benefici sociali ed economici tra cui l'alleggerimento del traffico, la progettazione di edifici intelligenti e la gestione energetica, tutti informati utilizzando un'avanzata e intelligente avanzata capacità del network, come si legge sullo studio di Brookings Institution (PDF).

Medicina

La medicina sta diventando sempre più tecnologica grazie ai sistemi robotizzati o visori in realtà virtuale e aumentata che assistono i chirurghi. In più, sono sempre più diffusi sistemi di rilevamento in tempo reale che raccolgono tutti i dati sulle condizioni e i parametri vitali di pazienti affetti dalle più disparate patologie. Questo grazie ai dispositivi indossabili nonché ai chip impiantati all'interno del corpo umano.

Il 5G sarà il collante che renderà tutto questo reale e diffuso a tappeto e in questo caso non è esagerato parlare di tecnologia che può salvare vite. Inoltre, sempre più spesso si utilizzano dispositivi di assistenza come ad esempio occhiali con realtà aumentata e virtuale a disposizione del personale sanitario. La tele-medicina ricevere un grande boost dal 5G con consulti da qualsiasi luogo con possibilità di reggere anche videochiamate più ad alta qualità e invio file più pesanti.

Meritano un discorso a parte proprio i dispositivi e i componenti impiantabili all'interno dell'organismo umano, visto che a un livello così microscopico tutto deve essere ottimizzato. Dalla capacità di elaborazione all'autonomia della batteria, fino proprio alla possibilità di connettersi costantemente alla rete. Non si pensi solo ai vari chip ma anche soluzioni collaterali come i tatuaggi medicali e sonde.

Servizi

La burocrazia e tutto ciò che riguarda il lato statale potrà godere dei benefici del 5G. In un primo momento interesserà soprattutto paesi già ampiamente affacciati al digitale e con infrastrutture capillari come Cina, Giappone e Corea, paesi baltici e scandinavi e gli USA.

Forse ci vorrà ancora un po' più di tempo prima che questo avvenga anche in Italia. Tuttavia il 5G sarà fenomenale per la gestione di database che riguardano milioni di persone per un accesso preciso, puntuale e immediato ai dati.

Il turismo potrà godere del 5G offrendo una costellazione di servizi ideali per tutti gli ospiti che sopraggiungono in un territorio e che soggiornano presso strutture alberghiere, utilizzano i mezzi di trasporto, visitano musei e parchi. Questo perché potranno essere connessi e accedere alle informazioni ricchissime e approfondite attraverso non solo i dispositivi personali ma anche quelli messi a disposizione come visori o indossabili.

Protezione ambientale

Il monitoraggio delle risorse ambientali che spaziano dalla flora alla fauna godrà di ampi benefici col 5G visto che sarà più semplice andare a tenere sotto controllo in modo mirato individui specifici di una determinata specie in pericolo o in via di estinzione grazie a dispositivi applicati sull'animale. Inoltre, sarà possibile offrire una connessione anche a sensori installati in luoghi remoti come in mezzo alle foreste o a boe in mare.

Multimedialità, streaming e Internet

Ultimo, ma non per importanza, l'ambito più "facile" ossia Internet visto che il 5G lo renderà molto più veloce e stabile. Anche il non appassionato di tecnologia, che ancora oggi non ha bene chiara la differenza tra 4G e H accanto al livello di segnale telefonico sullo smartphone, potrà percepire il cambiamento in modo più consistente di quanto si è passati proprio ai network LTE.

Grazie alla capacità di reggere velocità e quantità di dispositivi in modo più ingente, si potranno visualizzare film in 4k e dunque in 8k come se si leggesse un disco ottico, si annulleranno le attese quando si accederà ai propri database di cloud storage come se si fosse collegati via cavo a un hard disk. Ma quanto sarà democratico il 5G?

Pensare che sarà diffuso subito a tappeto offrendo stesse velocità e diffusioni in qualsiasi parte d'Italia (del globo) è pura utopia. Il digital divide è un fenomeno tutt'altro che defunto, ma anzi si riproporrà - al netto della presenza delle precedenti reti, già veloci - anche con il 5G che vedrà nei grandi centri i valori da subito più alti.