Cibi per l’estate: cosa mangiare al lavoro

08.06.2018

Quando la bella stagione incalza, scatta automaticamente la modalità spiaggia. L'idea di indossare infradito e correre in spiaggia esalterebbe anche i più depressi.

Fin qui tutto bene, se non fosse per il fatto di dover gestire la calura estiva al lavoro, prima che giunga il momento delle ferie. Il caldo e l'afa provocano spossatezza e affaticamentoma il progetto dev'essere consegnato, il target dev'essere raggiunto e la produttività deve andare avanti. Indipendentemente dalla temperatura.

Per recuperare energie e voglia di lavorare, non serve presentarsi in ufficio con la bombola dell'ossigeno né con il defibrillatore, niente lastre di ghiaccio nascoste sotto la camicia né ventilatori incollati alle ascelle.

L'alimentazione adeguata è l'unica soluzione per rigenerarsi e reintegrare l'energia e va cambiata in base alle stagioni, esattamente come per il "cambio degli armadi" per l'abbigliamento stagionale.

Quali sono i cibi più indicati durante l'estate

La regola generale di assumere molta frutta e verdura, vale anche durante l'estate. Le verdure possono essere consumate anche in ufficio, come spuntino. Carote, cetrioli e sedano possono essere uno snack veloce che ricarica di energia e reintegra i liquidi.

La frutta, meglio se di stagione, offre solo l'imbarazzo della scelta durante l'estate: ciliegie, pesche, albicocche, prugne, fragole, mirtilli, ribes, fichi, pistacchi, uva. Hai la possibilità di poter alternare, evitando di mangiare sempre gli stessi alimenti.

Per la pausa pranzo, puoi preparare a casa oppure acquistare nel baretto sotto al tuo ufficio un'insalatona mista, con mix di varie verdure e tonno oppure bresaola, prosciutto crudo, carne bianca oppure salmone. Le alternative e le possibilità di miscelare diversi tipi di ortaggi, sono davvero tante.

L'acqua è fondamentale durante i mesi più caldi. Meglio tenere con te una bottiglia da 2 litri e sorseggiarne un po' ogni tanto, per mantenere la giusta idratazione del tuo organismo.

Quali sono i cibi da evitare durante l'estate

Da ridurre drasticamente è il consumo di cibi ad alto contenuto di grassi. Le torte o i dolcetti farciti con panna e creme (che con il caldo rischiano di deperire) meglio dimenticarli per qualche mese. Esistono alcune ricette per preparare dei gustosi dolcetti a base di frutta, con ridotto contenuto calorico.

Da bandire anche le bibite gassate o zuccherate, che apportano eccessive calorie e aumentano la sensazione di caldo. Meglio evitare anche tramezzini o paninetti con salse come la maionese. L'insalata va benissimo ma meglio evitare quella russa!

Saluta con un caloroso "arrivederci alla prossima stagione" anche patatine, biscotti, snack oleosi e affini. Uno sgarro saltuario è permesso e non arreca danni, perciò ogni tanto è consentito che interpreti a modo tuo il significato di "bere tanti liquidi e frutta" concedendoti una piacevole sangrìa!

  • Fin qui tutto bene, se non fosse per il fatto di dover gestire la calura estiva al lavoro, prima che giunga il momento delle ferie. Il caldo e l'afa provocano spossatezza e affaticamento ma il progetto dev'essere consegnato, il target dev'essere raggiunto e la produttività deve andare avanti. Indipendentemente dalla temperatura.

    Per recuperare energie e voglia di lavorare, non serve presentarsi in ufficio con la bombola dell'ossigeno né con il defibrillatore, niente lastre di ghiaccio nascoste sotto la camicia né ventilatori incollati alle ascelle.

    L'alimentazione adeguata è l'unica soluzione per rigenerarsi e reintegrare l'energia e va cambiata in base alle stagioni, esattamente come per il "cambio degli armadi" per l'abbigliamento stagionale.

    Quali sono i cibi più indicati durante l'estate

    La regola generale di assumere molta frutta e verdura, vale anche durante l'estate. Le verdure possono essere consumate anche in ufficio, come spuntino. Carote, cetrioli e sedano possono essere uno snack veloce che ricarica di energia e reintegra i liquidi.

    La frutta, meglio se di stagione, offre solo l'imbarazzo della scelta durante l'estate: ciliegie, pesche, albicocche, prugne, fragole, mirtilli, ribes, fichi, pistacchi, uva. Hai la possibilità di poter alternare, evitando di mangiare sempre gli stessi alimenti.

    Per la pausa pranzo, puoi preparare a casa oppure acquistare nel baretto sotto al tuo ufficio un'insalatona mista, con mix di varie verdure e tonno oppure bresaola, prosciutto crudo, carne bianca oppure salmone. Le alternative e le possibilità di miscelare diversi tipi di ortaggi, sono davvero tante.

    L'acqua è fondamentale durante i mesi più caldi. Meglio tenere con te una bottiglia da 2 litri e sorseggiarne un po' ogni tanto, per mantenere la giusta idratazione del tuo organismo.

    Quali sono i cibi da evitare durante l'estate

    Da ridurre drasticamente è il consumo di cibi ad alto contenuto di grassi. Le torte o i dolcetti farciti con panna e creme (che con il caldo rischiano di deperire) meglio dimenticarli per qualche mese. Esistono alcune ricette per preparare dei gustosi dolcetti a base di frutta, con ridotto contenuto calorico.

    Da bandire anche le bibite gassate o zuccherate, che apportano eccessive calorie e aumentano la sensazione di caldo. Meglio evitare anche tramezzini o paninetti con salse come la maionese. L'insalata va benissimo ma meglio evitare quella russa!

    Saluta con un caloroso "arrivederci alla prossima stagione" anche patatine, biscotti, snack oleosi e affini. Uno sgarro saltuario è permesso e non arreca danni, perciò ogni tanto è consentito che interpreti a modo tuo il significato di "bere tanti liquidi e frutta" concedendoti una piacevole sangrìa!