Canzoni che migliorano la concentrazione a lavoro

07.06.2018

È statisticamente provato che lavorare con il giusto sottofondo musicale aiuta a migliorare la produttività e stimola la creatività lavorativa.

La musica si posiziona seconda in classifica, dopo l'aria condizionata, fra i maggiori motivi di lite o dissidio tra colleghi a lavoro.

Difficile mettersi d'accordo, avendo gusti diversi ed esigenze differenti. È però statisticamente provato che lavorare con il giusto sottofondo musicale aiuta a migliorare la produttività e stimola la creatività lavorativa.

Meglio dunque accettare qualche compromesso e trovare la colonna sonora ideale per le tue giornate lavorative, senza dover scontentare i colleghi o rinunciare ad ascoltare la musica che, in fondo, fa parte della tua vita fin da quando eri piccolo e ascoltarla è un modo efficace per rilassarti, concentrarti e provare sensazioni positive che ti possono aiutare a svolgere il lavoro al meglio. Pazienza e calma aiuteranno te e i colleghi a gestire la scelta musicale con serenità.

Quali sono le canzoni che migliorano la concentrazione?

Indipendentemente dall'attività che svolgi, ci sono alcuni generi musicali che aiutano a sviluppare e rafforzare la concentrazione.

Per essere più produttivi, è molto indicata la musica che richiama i rumori della natura o cosiddetta NewAge. Ascoltare il suono di un ruscello o della pioggia, del vento o del mare, aiuta a non distrarsi e a stimolare gli stati d'animo positivi.

In alternativa c'è la musica classica, principalmente i brani di Mozart che aiutano a potenziare la concentrazione. Alcuni studi hanno dimostrato che anche ascoltare i ritmi della musica barocca è un buon metodo per focalizzarsi sul lavoro.

Consigli per concentrarsi a lavoro con la musica

Perché la musica possa aiutare a concentrarsi è importante che il volume di ascolto resti basso. In questo modo si crea un sottofondo che non distoglie la mente dall'attività che si sta svolgendo.

Se lavori in ufficio da solo e non condividi con i colleghi lo stesso ambiente, puoi ascoltare le canzoni dei Coldplay o di Ed Sheeran, di John Legend o Brian Eno, dei Sigur Ros o Miles Davis, giusto per citare qualche esempio.

Se invece il tuo lavoro si svolge in un open space, meglio coordinarsi con i colleghi sulla scelta della musica da ascoltare durante le ore lavorative e, se proprio non si riesce a trovare un accordo, la soluzione può consistere nell'alternare generi diversi, in modo da non deludere o dispiacere nessuno.

Quali canzoni è meglio evitare quando si è al lavoro?

Se vuoi essere davvero produttivo, rinuncia all'idea di ascoltare Fedex e J-Ax o l'ultima canzone di Fifty Cent, finchè sei al lavoro. Ritmi incalzanti deconcentrano e rischiano di distogliere l'attenzione dall'attività che sei intento a svolgere, che si tratti di scrivere o di disegnare oppure di montare le componenti di un prodotto.

Se condividi l'ufficio o il luogo di lavoro con i colleghi e, a meno che non abbiano manifestato i tuoi stessi gusti musicali, evita anche le canzoni da balera, neomelodici o musica rock degli AC/DC o dei Guns N' Roses. Sarà pur ottima musica ma meglio ascoltarla in contesti completamente differenti.